Contatti : 011.5741300

E-mail : torino@confagricoltura.it

Proroga dell’esenzione IRPEF per i redditi dominicali ed agrari di IAP e CD


La Legge di Bilancio 2020 all’articolo 1, comma 183, prevede che l’esclusione dall’IRPEF dei i redditi dominicali e agrari per gli IAP e CD iscritti alla previdenza agricola, già operante per gli anni dal 2017 al 2019, ex art.1, c.44, della L. n. 232/2016 (Legge di Bilancio per il 2017), resti attiva anche per il 2020, mentre se ne prevede la riduzione alla metà (50%) per il 2021. Il risultato, frutto anche della forte azione sindacale operata da Confagricoltura, consentirà agli IAP e ai CD, iscritti alla previdenza agricola, di escludere dalla base imponibile IRPEF i predetti redditi, anche se sul piano dichiarativo essi vanno inseriti nel quadro RA della dichiarazione dei redditi.
La disposizione trova applicazione anche per i redditi imputati ai soci in possesso delle qualifiche professionali di IAP e CD da parte delle società semplici esercenti le attività agricole, mentre non risulta applicabile nei confronti dei soci di Snc e Sas agricole, anche se le stesse società abbiano optato per la determinazione catastale del reddito, ex art. 1 c. 1093 della L. n. 296/2006 ( in quanto il reddito impuntato al socio mantiene la natura di reddito d’impresa maturato in capo alla società).