Contatti : 011.5741300

E-mail : torino@confagricoltura.it

Congedo straordinario e bonus baby-sitting: come presentare la domanda 


ll Decreto n. 149/2020 del 3 novembre 2020 prevede due misure a favore dei genitori lavoratori nel caso in cui sia stata sospesa l’attività didattica in presenza degli alunni delle scuole secondarie di primo grado (scuole medie), ricadenti nelle zone del territorio nazionale classificate ad alto rischio (zone rosse) ed ai genitori di figli con disabilità in situazione di gravità accertata ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale, per i quali sia stata disposta la chiusura ai sensi dei decreti del Presidente del Consiglio dei ministri del 24 ottobre 2020 e del 3 novembre 2020.  Congedo straordinario Covid, per i genitori che non possono svolgere la loro attività lavorativa in modalità agile (smartworking), con indennità pari al 50% della retribuzione a favore dei lavoratori dipendenti (art. 13 del D.L. 149/2020) Bonus Baby Sitting, entro un limite di 1000 euro complessivi a favore degli iscritti alla Gestione Separata e iscritti alle Gestioni Speciali dell’Assicurazione Generale Obbligatoria (art. 14 del D.L. 149/2020).È riconosciuto alternativamente ad entrambi i genitori lavoratori, e comunque nelle sole ipotesi in cui la prestazione lavorativa non possa essere svolta in modalità agile. Non può essere usato per l’acquisto di prestazioni rese da familiari. Pertanto, a differenza delle precedenti disposizioni in argomento, non sarà possibile usufruire del bonus per pagare servizi di baby sitting resi, per esempio, dai nonni a prescindere se siano conviventi o meno con il minore. Le due misure sopra descritte non possono essere usufruite in via alternativa dal medesimo soggetto, in quanto vengono concesse per categorie di lavoratori differenti, pur richiedendo due identici presupposti, ovvero la sospensione dell’attività didattica in presenza degli alunni delle scuole secondarie di primo grado e che la prestazione lavorativa non possa essere svolta in modalità agile. 

Il Patronato Enapa è a vostra disposizione per espletare le formalità necessarie all'invio delle domande.